Informazioni

  • Data di nascita: 07/1/1996
  • Strumento: Flauto
  • Email: chiara.picchi96@gmail.com

Chiara Picchi

Chiara Picchi nasce nel 1996 a Gavardo (BS). Consegue la maturità scientifica col massimo dei voti e lode. Si laurea in flauto col massimo dei voti e la lode sotta la guida di Mauro Scappini al Conservatorio «Luca Marenzio» di Brescia. Ha frequentato masterclass e corsi tenuti da grandi nomi del panorama flautistico. È stata vincitrice e premiata in numerosi concorsi nazionale e internazionali, come il concorso flautistico E. Krakamp, concorso città di Bardolino «Jan Lagosz», concorso Val di Sole, concorso Piove di Sacco, concorso Salieri di Legnago. Ha inoltre vinto i concorsi Marenzio e Manenti organizzati dal conservatorio Luca Marenzio. È stata selezionata dal prestigioso concorso internazionale Gaetano Zinetti per entrare a far parte dell'orchestra europea Discanto. Nel 2018 è stata scelta dal Maestro Riccardo Muti come primo flauto dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, risultando, nella stessa audizione, vincitrice anche come ottavinista. Nello stesso anno è risultata vincitrice dell’audizione indetta dalla Fondazione Arena di Verona. È primo flauto del Bazzini Consort. Suona inoltre in formazioni cameristiche della stessa associazione e ha recentemente suonato come solista eseguendo il concerto K313 di Wolfgang Amadeus Mozart per flauto e orchestra. Suona come primo flauto nell’orchestra Garda Sinfonietta. Ha suonato nell’orchestra «I musici di Parma». È inoltre membro del NED Ensemble di Desenzano del Garda (Bs), con cui collabora sia come orchestrale che come solista. Si esibisce regolarmente in formazioni cameristiche e come solista sia a Brescia che a livello nazionale. Ha recentemente eseguito il Trio di Debussy per flauto viola e arpa al Teatro Verdi di Milano e in seguito nella splendida cornice del Teatro Romano di Brescia. Ha suonato al Teatro Grande di Brescia eseguendo il Divertimento di Busoni per flauto e orchestra. Negli ultimi anni tiene recital per flauto e pianoforte nella stagione concertistica del Centro Arte Vito Frazzi di Scandicci (Fi), nella rassegna «Verdi Armonie» di Castelnuovo del Garda (Vr) e nella rassegna «Invito all’ascolto» della Società Filarmonica di Trento.